Solitudine maschile

Stavo pensando se la solitudine maschile non sia più pesante da sopportare rispetto a quella femminile per via della “leggendaria” passività femminile. Mi spiego. Mettiamo che per un periodo più o meno lungo una donna, per vari motivi, non se la senta di avere molte relazioni col mondo, che si isoli, anche con l’altro sesso ovviamente. Ora una donna normale, per quanto possa isolarsi di tanto in tanto qualche “ammiratore” che si faccia avanti lo troverà sempre. E di certo questo fatto la farà sentire importante, ancora viva ed esistente.
Mettiamo che la stessa cosa accada a un uomo. Sappiamo benissimo che, anche se un uomo possa piacere all’altro sesso, è piuttosto difficile, raro, rarissimo, che le donne si facciano avanti in maniera esplicita. Questo ora non comporta un maggiore isolamento per un uomo rispetto a una donna? Non comporta un maggiore senso di solitudine e di abbandono?

Aggiungerei anche il fatto che per gli uomini, più che per le donne, vale spesso la massima del danno e della beffa, cornuto e mazziato si dice dalle mie parti, ossia che quanto più un povero cristo sta nella merda più viene disprezzato e colpevolizzato.
E a coronare il tutto c’è la “grande” cacciata” Sei un uomo e devi riprenderti”… “devi”.. come se l’essere un uomo comporti una specie di obbliga all’invulnerabilità.
Ecco perché sono tendenzialmente contrario ai “valori maschili”.

Commenti

  1. Se uno/una vuole stare da solo/sola, il fatto di avere "ammiratrici"/"ammiratori" è un disturbo, un fastidio, non certo un vantaggio.

    RispondiElimina
  2. Non ho preso in considerazione l'eventualità di uno/a che vuole rimanere solo/a ma quella di chi resta solo/a per via di svariati motivi.

    RispondiElimina
  3. Ok.
    Avevi scritto "non se la senta di avere molte relazioni col mondo", quindi pensavo fosse una scelta voluta.

    RispondiElimina
  4. In effetti mi sono espresso male. Mi sa che dovrò precisarlo anche nel forum.

    RispondiElimina
  5. Questa è verità, anzi più un uomo si isola più le donne lo isolano.

    RispondiElimina
  6. E la cosa più incoerente è che ciò avviene anche se le donne manifestano interesse per quest'uomo. Anzi forse più ne sono interessate più lo isolano.
    Certo che sono proprio tipi strani e strampalati ste femmine...

    RispondiElimina
  7. Sarò monotono con st'invidia del pene, ma gli dà proprio fastidio ammettere che lo vogliono.

    RispondiElimina
  8. L'invidia penis però non è solo invidia del pene, sarebbe riduttivo. In realtà si tratta di un fatto simbolico, si tratta dell'invidia verso tutti gli attributi virili come la forza, la prestanza, il vigore, la tempra e via dicendo.

    RispondiElimina
  9. E' vero, poi oggi in questa società, le donne le hanno tutte vinte, ci fanno castrare in tutti i campi, per esempio: sono considerate come modello di bellezza,(però se si vuole rappresentare smbolicamente la razza umana:un fisico maschio tipo David di Michelangelo è più appropiato)le donne sono considerate sensibili,( però grandi artisti di sensibilità superiore, tipo Vincent Van Gogh, o Edvard Munch, rappresentano: il disagio, l'angoscia,il male di vivere.)e cosi via, si può continuare in tutti i campi. Più che altro le donne, sono come una mafia o una religione, bisogna rispettarle, adularle, e basta.

    RispondiElimina
  10. Si è vero. E se non le aduli e non le adori sei... misogino. Guarda un po'...

    RispondiElimina
  11. effettivamente un uomo sta peggio perchè la donna se va in qualche posto da sola viene spesso considerata dal sesso opposto mentre invece l'uomo no. anzi se uno è solo allora si che viene meno considerato dalla donna. infatti spesso le donne considerano le loro attenzioni verso chi è già accoppiato invece di considerare il single

    RispondiElimina
  12. Sono daccordissimo con Giubizza ed Anonimo io sono un uomo di 46 anni e nella mia vita non ho fatto altro che riscontrare queste verità sulla mia pelle, Le donne dovrebbero cambiare radicalmente il loro stupido irrazionale e incoerente comportamento perchè senza rendersene conto stanno rovinando il mondo! Paolo

    RispondiElimina

Posta un commento

AVVISO: Saranno pubblicati solo commenti non deliranti. Grazie per la gentile collaborazione.

Post popolari in questo blog

Gameti e zigote

IL MITO DEL POTERE MASCHILE di Warren Farrell

Maschilismo