Strana società "maschilista"!

UOMO, Musa dell’arte femminile:

http://www.artereale.it/docs/MUSA_LOCANDINA.pdf

http://www.artereale.it/eventi_uomo.html

http://www.uomini3000.it/495.htm


DONNA, musa ispiratrice dell'arte maschile:

Tanto gentile e tanto onesta pare
La donna mia quand'ella altrui saluta,
ch'ogne lingua devèn tremando muta,
e li occhi no l'ardiscon di guardare.

Ella si va, sentendosi laudare,
benignamente d'umiltà vestuta;
e par che sia una cosa venutada
cielo in terra a miracol mostrare.

Mostrarsi sì piacente a chi la mira,
che dà per li occhi una dolcezza al core,
che 'ntender no la può chi non la prova:
e par che de la sua labbia si mova
uno spirito soave pien d'amore,
che va dicendo a l'anima:"Sospira".

Dante Alighieri

Che dire? Due espressioni artistiche che mostrano quanto la nostra società sia "maschilista" e "misogina".

Commenti

  1. Quali cazzate uff?
    quelle riguardo il presunto "maschilismo" mentre invece viviamo in una società femminista?
    Beh, sono d'accordissimo cone te!
    E infattiè proprio questa realtà che io denuncio!
    Grazie per avermi appoggiato!

    RispondiElimina
  2. Verissimo!
    Questa è un'altra dimostrazione del femminismo imperante e della differenza tra uomini e donne: gli uomini sono capaci di dolcezza e ammirazione, le donne invece sono solo delle presuntuose piene di disprezzo e intolleranza verso l'altro sesso!

    RispondiElimina
  3. mi sa che i ruoli si sono invertiti paurosamente ma direi che è pericoloso generalizzare

    io credo, immodestamente, di essere un'eccezione

    RispondiElimina
  4. No, cara Davidia, i ruoli non si sono affatto invertiti, perché come puoi vedere mentre gli uomini hanno sempre saputo apprezzare le donne le donne non si stanno affatto dimostrando capaci di fare altrettanto con gli uomini.
    E poi scommetto la testa che ha "creato" quella mostruosa locandina non è una donna ma un uomo!
    Oggi è solo di moda denigrare gli uomini, ecco cosa c'è che non va!

    RispondiElimina
  5. Se i ruoli si fossero invertiti davvero la locandina di questa mostra raffigurerebbe un bel maschione nudo, magari disegnato da una donna, a indicare che le donne sanno apprezzare la bellezza maschile come gli uomini hanno sempre apprezzato quella femminile.
    Ma che l'abbia fatta un uomo o una donna, questa locandina, il messaggio è chiaro, e cioé che le donne sono troppo impegnate a vanagloriare se stesse e sono capaci di vedere solo il miglior modo di disprezzare e denigrare il maschio umano per poterlo apprezzare.
    Solo chi ha aperto gli occhi come Giubizza e tanti altri si rende conto di come davvero siano quei mostri megalomani pieni di narcisismo, presunzione e vanagloria quali sono le donne di oggi!

    RispondiElimina
  6. Beh, caro Mattiew, come darti torto?
    Mi sa che hai colto in pieno la questione.

    RispondiElimina
  7. Giubizza se tutti gli uomini fossero come te le femmine avrebbero molto più rispetto del sesso maschile.

    RispondiElimina
  8. Credo prorpio che tu abbia ragione caro anonimo.
    Le donne sono viglacche e danno addosso solo ai maschietti pentiti vili e striscianti, ma quando hanno davanti un uomo che le prende di faccia allora o scappano a gambe levate come dei conigli o si "sottomettono".

    Purtroppo è molto difficile avere con loro un rapporto verametne paritario perché ho scoperto con le esperienze avute nel tempo che per farsi rispettare un uomo deve, volente o nolente, fare il "duro".
    Io l'ho dovuto fare mio malgrado, nonostante ami molto il rapporto rilassato e paritario, perché, soprattutto i primi tempi che te la fai con una ragazza, se dai segni di "dolcezza" questa subito tenta di metterti i piedi in testa.
    Poi magari col tempo, quando ci si abitua a stare insieme allora si può impostare un rapporto più rilassato. Ma quando conosci una donna devi subito farle capire che:

    1. che lei potrà guadagnarsi col tempo un certo posto nella tua vita, ma che non è e non sarà mai eccessivamente importante;
    2. che ti fa certo piacere la sua compagnia, ma che tu non sei disposto a fare follie pur di stare con lei;
    3. che lei non è l'unica donna al mondo;
    4. che tu puoi vivere benissimo anche senza di lei.

    Se tralasci uno di questi punti sei fritto, diventi il suo zimbello.
    Non dico questo perché mi paiccia, ripeto che io amo il rapporto aperto, leale, paritario, sicnero e rilassato, ma lo dico con amarezza perché purtroppo, almeno per come stanno le cose oggi in Italia, così funziona.

    RispondiElimina
  9. La concezione platonica dell'amore parla chiaro: "L'amore è il proiettarsi dl soggetto nell'oggetto d'amore, un'esternazione del proprio ego verso l'ggetto amato che viene colto nell asua essenza dal soggetto amante".
    Quindi, stando al grande Platone, l'amore è un sentimento prettamente maschile e non femminile. Solo gli uomini sono capaci di proiettarsi verso le donne, coglierne l'essenza e farla propria. Per le donne "amare" vuol dire solo avere l'autorizzazione di pretendere ed esigere dall'altro, dall'uomo "amato" tutto ciò che ritengono legittimo volere, è la volontà e la necessità di concentrare su se stesse l'attenzione dell'altro e il voler assurgere al rango di centro dell'universo non più solo per se stesse (che lo sono sempre) ma anche e soprattutto per l'uomo che "amano".
    Un "amore" completamente diverso, pertanto, quello femmnile. Mentre quello maschile è amore altruistico quello femmminile è la conferma del proprio ego, un amore egoistico.
    Solo che la cultura odierna, per rendere pan per pariglia al genere maschile e far contente le donne perché le donne devono sempre essere accontentate, allora lascia credere che le donne siano capaci di amare come e forse più degli uomini, e che anzi gli uomini sarebbero egoisti.
    Natura o tradizione culturale? Indole intriseca o stereotipi sociali tramandati di generazione in generazione e ancora oggi resistenti a ogni cambiamento?
    Chissà! Resta il fatto che oggi le cose stanno così.

    RispondiElimina
  10. Nickname, cosa posso mai dire? Sei un grande, mi lasci senza parole!

    RispondiElimina
  11. Le donne sono viglacche e danno addosso solo ai maschietti pentiti vili e striscianti, ma quando hanno davanti un uomo che le prende di faccia allora o scappano a gambe levate come dei conigli o si "sottomettono".

    Ahahahahah incredibile!

    Ti piacciono i film di fantascienza Ahahahahh!

    Ok ok , non parlo piu'... mi "sottometto", contento? :-))))

    Pero' dai, il primo commentatore, quel talr Uff, tanto torto non ce l'aveva :-)))

    Ok, dopo aver letto la barzelletta mattutina torno alle cose serie :-)

    RispondiElimina
  12. è la verità "cara" klaruzza, la verità. Se prendi di faccia una femmina ti porta rispetto. Tu non sei in grado di vederle certe cose purtroppo e ti comprendo, ma le persone pensanti si.
    Tu stessa se ci incontrassimo di persona ti garantisco che ammutoliresti e abbasseresti la cresta di bimbetta idiota e dispettosa che hai! :-)))
    Torna pure alle cazzate del tuo blog carissima.
    Ciaooooo

    RispondiElimina
  13. Grande :-))

    Veramente una grande risposta degna di un grande uomo ... un uomo che non deve chiedere mai :-)

    Contento tu che credi a quanto scrivi.

    Adesso ammuotolisco e abbasso la cresta che' di fronte a tanta "dominanza" non so replicare :-)

    A proposito devi essere davvero un gran figaccione per essere sicuro che cadrei ai tuoi piedi :-)

    Mi hai mai vista? sai per caso quale potrebbe essere il mio "raggio d'azione"? Eheheheh.

    Buone pippe, figaccione. Sei solo divertente per il momento :-)))

    Approfittane ora del mio buon cuore. Quando mi stanchero' di te tornerai nel niente eheheheh...

    RispondiElimina
  14. Cara Klaruzza, tu invece sei sempre nel nulla perché è il tuo regno visto che sei una nullità di femmina!
    Mi dispaice se ce l'hai con gli uomini ma è un tuo problema non mio.
    Buoni ditalini cara mia, e non esagerare se no ti ivene la figa di diamante!:-))))
    Saprò vivere anche senza di te e delle stronzate che scrivi
    Adios (spero!)

    RispondiElimina
  15. Mi dispaice se ce l'hai con gli uomini ma è un tuo problema non mio.


    Ah sarei io che ce l'ho con gli uomini :-)))

    Sei forte...

    A che ora te lo somministrano il Ritalin? :-)))

    RispondiElimina
  16. Certo che sei tu ad avercela con gli uomini, lo si vede dalle stronzate cariche di odio che scrivi nel tuo pseudoblog di merda che altro non è che uno sfogatoio di una zitella frustrata che forse gli unici piselli che ha visto in vita sua sono quelli dei video porno che vede la notte.
    Comunque questo è l'ultimo post che ti pubblico. Questa non è una chat-discarica come il tuo blog e non c'è spazio per la tua immondizia.
    Non sei capace di argomentare niente, vomiti solo veleno inutile e fine a se stesso, quindi credo che ti abbia concesso fin troppo spazio.
    Non scherzare col Ritalin che milioni di bambini vengono drogati con questa procheria. Ma tu sei talmente oca che non sai neanche portare rispetto verso i bambini.
    Addio!

    RispondiElimina
  17. "una zitella frustrata che forse gli unici piselli che ha visto in vita sua sono quelli dei video porno che vede la notte."

    Giubizza, mi sa che hai centrato in pieno!
    Queste ragazzine frustrate perché non trombano e si schiattano di ditalini davanti ai filmetti porno sono la principale fonte di misandria.
    Non c'è paragone tra un blog pieno di testi documentati e argomentati come il tuo e la spazzatura mediatiatica di una sfigata come quello schifo di blog di Chiara di Notte.

    RispondiElimina
  18. ma si ma si... avete ragione :-(

    siete dei veri esperti... non avevo idea contro chi mi sarei scontrata :-(

    Ahime, chiedo di essere risparmiata SIRE!

    scusami... mi sottometto e mi prostro davanti a tanta illuminata saggezza :-(

    e poi tutti questi testi di ca... ehm volevo dire testi documentati!

    a che ora devo sottomettermi? hai una preferenza riguardo alla posizione o vado per la classica "inginocchiata" con guinzaglio? :-)))

    иди в жопу!

    RispondiElimina
  19. Sai che me ne faccio io della tua sottomissione?
    Per quel che mi riguarda puoi anche gettarti nella prima discarica che trovi per strada!

    RispondiElimina
  20. Dal blog di chiara di notte:
    "Noi non vogliamo le "quote rosa". Non ce ne frega niente. Non siamo mendicanti. Non accettiamo "in regalo" cio' che ci appartiene da sempre e che ci avete rubato.
    Non vogliamo le vostre fottutissime "quote rosa". Tenetevele. Tenetevi tutto finche' potrete.
    Un giorno, forse fra 1500 anni, saremo noi a darvi delle "quote azzurre"."

    Una che scrive queste perle di saggezza è solo una testa di cazzo che non merita la minima considerazione. E meno male che è sotto l'etichetta "utopie"...
    Nel suo blog parla solo lei dicendo le sue scemenze.
    spero che non trasformi questo blog in un immondezzaio come il suo.

    RispondiElimina
  21. Non preoccuparti Scuro di giorno (bel nome), non lo permetterò.
    Ho già rifiutato alcuni commenti deliranti di questa lesbofemminista isterica e drogata da quattro soldi e grondanti odio e assurdità.
    Certo che è strano come una tipa che parla con rabbia e odio accusi gli altri di odiare. Lei vomita parole di disprezzo verso il genere maschile (poverina, però, bisgona pur comprenderla) e poi io "odierei" le donne sol perché non mi piego alla squallida adulazione e venerazione di un genere, quello femminile, che si è mostrato e si mostra solo capace di presunzione e vanagloria e di frignare e pretendere diritti, megadiritti, superdiritti e stradiritti (e diresponsabilità manco a parlarne), di gestire e costruire quacosa di serio negli ultimi decenni.
    Ora sol perché rompiamo gli schemi e gli stereotipi di questa società femministoide che sta andando alla rovina, le femminucce insipienti e con la testa vuota che sanno solo ripetere pappagallescamente i lietmotiv di un femminismo straccione vanno in tilt perché incapaci della benché minima argomentazione e di avanzare una qualsiasi critica seria e costruttiva.
    Ma credo che con questo personaggio abbiamo già perso troppo tempo, ora pensiamo alle cose serie!;-)

    RispondiElimina
  22. Vorrei spendere solo alcune parole su questo personaggio idiota che ha elargito commenti imbecilli degni di sé, sperando di non suscitare le legittime ire del titola di questo blog.
    Ho dato un'occhiata a quel blog di questa tal "chiara di notte" e ho visto solo scemenze conformiste e convenzionali al massimo grado e di bassissimo livello.
    Purtroppo le donne non riescono ad ammettere i loro limiti e il loro fallimenti nel renderi "pari" agli uomini. Se davvero fossero tanto "cazzute" come a chiacchiere vogliono dare a intendere e come ci sorbiamo nei film in tv le donne avrebbero lottato per un posto di lavoro nei cantieri edili come muratrici, nelle miniere e in prima linea a fare a guerra.
    Troppo facile volere la "parità" nei posticini privilegiati, ma il mondo lo si costruisce dal basso non dall'alto e chi non è capace di occupare i posti più bassi non può gestire al meglio quelli più alti.
    oltre a questo pregevole blog vorrei segnalare questo bellissimo sito: http://antifemminist.altervista.org dove vengono denunciate dettaglaitamente le stronzate del femminismo odierno.
    Mi sa che il femminismo è sempre più braccato da tutti i lati, l'antifemminismo sta montando alla grande e se le femministe non vogliono diventare un fenomeno folkloristico dovranno gettare la spugna.
    Del resto già oggi le donne si ritrovano in preda a crisi di nervi ricorrenti, e gli psichiatri faranno sempre più affari loro con loro. Quasi quasi prendo anche io una specializzazione in psichiatria...
    Già adesso esiste un ritrovo per le femmine fallite che si chiama Casa Internazionale della Donna, che altro non è che una sorta di clinica psichiatrica dove si incontrano le più pazze femministe incoerenti e ottuse che si possa mai immaginare. Tutto un ridere...
    Se le donne hanno bisogno di queste comicità per sentirsi importanti mi sa che non sono neanche partite e già stanno perdendo colpi alla grande.

    RispondiElimina
  23. Caro anonimo, tu forse estremizzi, ma probabilmente non hai tutti i torti.
    Ho ormai capito che le donne sono come i bambini e se non le elogi abbastanza, se non le dici continuamente "Belle, brave, bis" vanno in corto circuito e si sentono perseguitate.
    Purtroppo ben poco è cambiato negli ultimi decenni, è solo auentato il casino. Ma siamo ben lungi dalla figura di donna come compagna paritaria dell'uomo.
    E con questi ritmi mi sa che se parlerà forse tra 1500 anni, ma fino ad allora campa cavallo che l'erba cresce e sogna bimba sogna con le tue frenesie misandriche e deliranti.

    RispondiElimina
  24. "UOMO, Musa dell’arte femminile"

    AHAHAH! Arte!!!!!
    Ma quale arte? Ma dov'è quest'arte femminile?
    Quei quattro scarabbocchi da bimbi handicappati di quelle poche sedicenti "artiste" che circolano oggi sarebbero arte?
    ahahah, ma fateci il piacere!
    Mattiew, Giubizza, Nickname e gli altri hanno pienamente ragione! Ma dove si avviano ste femminucce incapaci? Ma che vogliono fare?
    ma per favore!!!

    RispondiElimina
  25. paolo, si chiama paolo e non è una donna ma un uomo che si spaccia per donna, dice di essere ungherese ma non sa la lingua, infatti su un forum ungherese scrive in inglese, non date retta a quel personaggio, è un pazzo che si veste da donna ogni volta che si siede davanti a un pc.

    RispondiElimina
  26. Scusa, ma a quale scopo tutto questo?
    Voglio ammettere una feminista isterica o un maschio pentito profemminist, ma perché mai un uomo dovrebbe spacciarsi per donna?
    Il maschio pentito è una piaga sociale, ma comunque si rivela per quel che è non si traveste da donna...
    Non capisco davvero...

    RispondiElimina
  27. Un uomo ? Si possono avere le prove ? La si sputtana alla grande !!!

    RispondiElimina
  28. Del resto una femminista che ha una donnina nuda per avatar mi pare che pecchi alquanto di incoerenza.

    RispondiElimina
  29. Incoerenza solo se femminista ma se non fosse? Ci son cose non chiare e pure strane non ha replicato come mai?

    RispondiElimina
  30. A dire il vero sono io che ho rifiutato i suoi interventi perché sono troppo deliranti e perché a un certo punto è meglio darci un taglio.

    RispondiElimina
  31. Questa cosa dell'ometto è interessante però se qualcuno parlasse sarebbe meglio. Non credo a un ometto ma non si sa mai

    RispondiElimina
  32. Chi dovrebbe parlare, scusa?
    Che vuol dire "non credo a un ometto?

    In effetti qualche giorno fa un certo o una certa Ale mi inviò una mail in cui si congratulava con me per la mia risposta data al blog di questa Chiara di notte e dicendo che Paolo è un povero disgraziato.
    La cosa non era del tutto chiara (non solo di notte...), ma lasciai perdere.

    RispondiElimina
  33. Ma chi è Paolo? Non ho capito nulla. Questa Chiara sarebbe Paolo?
    E chi lo dice?

    RispondiElimina
  34. A quanto pare c'è chi sostiene che questa Chiara in realtà sia un uomo che si chiama Paolo.
    Io di più nin zo!

    RispondiElimina
  35. si va bene ma anche tu potresti chiamarti guendalina in internet e facile dire tutto e il contrario di tutto quello che vale sono le prove soprattutto se c'è chi non può replicare mi sembra

    RispondiElimina
  36. ip suo: 81.208.36.89
    fate una ricerca con google hack e ne vedrete delle belle....
    http://www.google.com/intl/xx-hacker/

    buon divertimento

    RispondiElimina
  37. Si è vero, ma per quel che mi riguarda o si chiama Chiara, o si chiama Paolo, se non è una colgiona è un colgione, cambia solo una vocale...

    RispondiElimina
  38. Guardate un po' qua:
    http://it.wikipedia.org/wiki/Discussioni_utente:81.208.36.89

    RispondiElimina
  39. ip? e chi avrebbe quell'ip?
    e chi ci dice chi sei tu? potresti essere quello psicotico che cerca di infangare qualcuno
    ma dai giubizza non ti pare che questo bel blog venga rovinato da gente strana?

    RispondiElimina
  40. Si, direi di farla finita con questa storia.

    RispondiElimina
  41. ecco bravo giubizza torniamo a discutere di cose serie
    secondo me le donne dovrebbero cucirsi la bocca sanno solo blaterare e lamentarsi
    è risaputo che anno pure un numero di neuroni inferiore a quello degli uomini quindi la smettano di fracassarci le palle

    RispondiElimina
  42. Finché fanno commenti seri e argomentati per me va benissimo ascoltarle e sono le benvenute, ma se iniziano a spararle grosse, allora è melgio che vadano altrove.
    ma questo oviamente vale anche per gli uomini.

    RispondiElimina
  43. io di donne argomentate non ne conosco mah sarà un caso?
    se ne conosci qualcuna presentamela
    per ora vanno bene solo per una cosa e non anno bisogno di parlare
    comunque bella discussione mè piaciuta davvero un saluto a tutti

    luka

    RispondiElimina
  44. Allora Giubizza, proprio per rendere merito al tuo bellissimo blog che ho letto tutto di un fiato (grazie al diverbio che hai avuto con quella/o stronza/o ho potuto conoscerlo), posso dirti ciò che io so della storia CdN.
    Si tratta di uno psicopatico che sui forum si firma come Charun e che soffre di una patologia che lo fa sdoppiare. Metà uomo metà donna.
    Un gioco che era nato per scherzo insieme al suo amico Zwallyz che però è diventato la sua condanna dalla quale non riesce a uscire.
    Da mesi si ostina a accusare un certo Paolo ma lo fa solo per sviare i sospetti.

    RispondiElimina
  45. Ok, va bene. Però direi ora di finirla qua con questa storia, se non ci dilunghiamo troppo.
    Grazie per le informazioni e per l'interesse.

    RispondiElimina
  46. LA BOCCADELLA VERITA'...;-)

    Vergogna di dire la TUA verità?
    che sei chiara di notte e che solo tu hai nel tuo blog quei due nik i quali cerchi di contrastare?

    e chi cantava la verità ti fa male lo so!!! non ricordo :-)

    eccovi una sua falsità.

    e se cercate nel, IL DIARIO, nota testata e blog, vedete che il suo ip è anche li ;-)

    paolo paolo... paolo maledetto..

    RispondiElimina
  47. SCusa Bocca dela verità, ma tu come fai a dire certe cose?
    Dai su torniamo in noi e lasciamoci alle spalle questa storia.
    D'ora in poi cestinerò tutti i post di Chiara di notte.

    RispondiElimina
  48. Scusa Giubizza Bocca come fa a dire certe cose? E gli altri?
    Agli altri non lo domandi come fanno a dire certe cose?
    Sono stati tirati fuori nomi e ip. A nessuno e' stato chiesto niente.
    E se quegli ip appartenessero a qualcuno che con Chiara non ha collegamento? E se quei nomi fossero tutti inventati? E se questo blog fosse diventato il punto di ritrovo di tutti gli psicopatici mitomani?
    Insomma a me tutta questa sceneggiata mi pare una buffonata.
    Perche' non torniamo a parlare delle cose serie che erano interessanti prima di questa invasione di troll?

    RispondiElimina
  49. è quello che vorrei fare, solo che la curiosità ha avuto la melgio.
    Ma mi sa che se non mi forniranno spiegazioni sufficienti sarò costretto a rifiutare altri commenti relativi alla questione.
    Anche se una cosa che mi lascia perplesso è il fatto che stamane mi sono giutni due commenti, uno era quello di Bocca e l'altro di Chiara che avevano all'incirca la stessa "struttura" e inoltre pare che quello di Bocca risponda a quello di Chiara, solo che ciò è impossibile datosi che nessuno dei due era ancora stato pubblicato.
    Mi viene da pensare che Bocca e Chiara siano la stessa persona...

    RispondiElimina
  50. Cioe' Bocca direbbe che Chiara e' psicopatica? Cioe' Chiara direbbe di se stessa che e' psicopatica?

    Certo che tutto e' probabile ma ho letto il blog di Chiara. A me piu' che psicopatica mi pare la solita stronza che se la mena.

    Secondo me ti stanno mettendo in mezzo perche' il tuo blog da fastidio a qualcuno e si sono inventati tutti quei messaggi solo per creare confusione.

    RispondiElimina
  51. Probabile.
    Pensa che la "cara" chiara in un commento (che non ho pubblicato) ha detto che gli uomini sono come una specie di dinosauri in estinzione.
    A parte la stronzaggine della frase, ma poi questa si permette di dire che io odierei le donne.
    Più psicopatica di così...

    RispondiElimina
  52. uno era quello di Bocca e l'altro di Chiara che avevano all'incirca la stessa "struttura" e inoltre pare che quello di Bocca risponda a quello di Chiara

    Bugiardo. Io non ti ho inviato piu' nulla da quando ieri mi hai rifiutato i commenti. Leggo ora tutta questa spazzatura su di me. Certo che come sapete inventare le cose voi uomini quando le persone vi danno fastidi...
    Tanto so che non mi pubblicherai perche' hai paura della verita'.

    RispondiElimina
  53. ha detto che gli uomini sono come una specie di dinosauri in estinzione.


    E cosa c'e' di psicopatico in questo? E' una mia opinione che puo' essere contrastata e dibattuta ma non mi pare una cosa da manicomio.
    Piu' da manicomio sono quelli che danno info su di me completamente sballate attribuendomi identita' e numeri ip che sono di qualcun altro.

    RispondiElimina
  54. Certo che è strano come spunti fuori assieme alla batteria di commentatori più o meno anonimi.
    Ovviamente non ti risparmi parole di dsprezzo verso gli uomini che certo non odi, ma speri loro tutto il male del mondo.
    Cara mia, io non ti pubblico perché ne ho abbastanza delle tue scemenze. Ora chi sei sei vatti a fare un giro e non rompere più le scatole! Ok?

    RispondiElimina
  55. "E cosa c'e' di psicopatico in questo? E' una mia opinione che puo' essere contrastata e dibattuta ma non mi pare una cosa da manicomio."

    è una scemenza come dire che il sole gira intorno alla terra ed è una cacciata misandrica da sfigata femminista frustrata di basso livello.
    Roba da psichiatria che non vale la pena neanche dibbatterla.
    Tutto qui!
    Quindi gira la largo con le tue idiozie!

    RispondiElimina
  56. Io credo che l'arte sia un rappresentazione di qualcosa che ammiriamo e vogliamo cogliere nella sua bellezza. L'artista quindi deve prima ammirare e stimare l'oggetto della sua arte, chi non sa aprrezzare qualcosa non può essere artisata.
    Per questo le donne non potranno essere delle artiste finché non apprezzeranno gli uomini, a meno che non si rivolgeranno solo a paesaggini vari o ripiegheranno narcisisticamente sempre e solo sul proprio sesso, non saranno mai delle vere artiste complete.
    Quindi o imparano ad ammirare il maschio e la sua maschilità o fanno meglio a riporre gli strumenti vari e ritirarsi.
    L'arte non è materia per persone presuntuose!

    RispondiElimina
  57. Esseri che si credono il non plus ultra della bellezza universale (anche perché gli uomini ce lo danno a credere) non possono che insozzare l'arte e trasformarla in vignettistica di terz'ordine.

    RispondiElimina
  58. E pensare che l'esempio di arte maschile riporato da Uomini 3000, quello cioé della poesia di Dante Alighieri su Beatrice, è solo uno degli esempi più soft di come gli uomini sappiano valutare la donna.
    Non c'è nessun paragone con le idiozie misandriche di quelli di Artenuova!

    RispondiElimina
  59. L'arte la si fa con umiltà, passione e spirito di ammirazione verso tutto ciò che è "altro".

    Pertanto l'arte non può essere femminile, almeno nella situazione di oggi.

    RispondiElimina
  60. Esseri presuntuosi e pieni di sé come le donne, convinte di essere il centro dell'universo e che nulla al di fuori di se stesse meriti di essere davvero preso in considerazione, non possono darsi a un'arte che si rispetti.
    E infatti il tutto scade in un'operazione di oscena denigrazione dell'altro. Denigrare l'altro per esaltare se stesse.
    Davvero molto misere queste femmine umane!

    RispondiElimina
  61. Che casino! Ma qui si tratta di arte no? Perché tutto questo pandemonio su cose che non c'entrano proprio?
    Io condivido quanto detto da altri: finché le donne non impareranno ad ammirare l'altro sesso non potranno mai essere artiste, al amssimo vignettiste, ma non artiste.
    E la locandina idiota riportata nei link è una lampante dimostrazione.

    RispondiElimina
  62. Scusate ma ho letto l'assurdità di una utente riguardo l'estinzione degli uomini.
    Ma uomini e donne mi sa che sono abbastanza contemporanei, quindi se sono dinosauri gli uni lo sono anche le altre. E poi se si estinguono gli uni non penso che le altre possano andare avanti.
    Non stiamo parlando di due specie diverse, ma dei due sessi di una medesima specie, legati imprescindibilente, due facce di uan stessa medaglia, due versioni di uno stesso tema.
    Quindi più psicopatico di un'affermazione del genere io non vedo cosa potrebbe mai essere.

    RispondiElimina
  63. Forse intendeva "estinzione" in senso di "cultura" e non di specie.
    Io l'ho letta in questo modo.

    RispondiElimina
  64. Sono d'accordo con Melchiorre e con gli altri: anche in senso di "culutra" è un'affermazione assourda, perché non esiste una cultura maschile o una cultura femminile. La cultura è cultura e basta. Può essere di una dato contesto, ma quel contesto è sempre fatto di maschi e femmine che si influenzano tra reciprocamente.
    Al massimo forse esiste la cultura di una classe dominante, come affermano i marxisti per esempio, ma la classe è comunque composta da uomini e donne.
    Quindi queste cacciate alla chiara di notte sono solo o molto puerili o molto folli!

    RispondiElimina
  65. Seppure volessimo ammettere l'esistenza di una cultura maschile e una cultura femminile non mi pare che la seconda si mostri poi tanto migliore della prima, anzi...
    Se poi davvero volessimo utleriormente fantasticare sul fatto che la seconda dovesse prendere il sopravvento sulla prima, allora mi sa che in tal caso si verificherebbe una enorme decadenza del pensiero umano.
    Perché dico questo? Ma basta vedere la differenza a dir poco abissale che si nota tra i due esempi di arte "maschile" e "arte" femminile mostrati da Giubizza in questo post.

    RispondiElimina
  66. Beh, lo si vede chiaramente che gli uomini hanno saputo apprezzare e sanno apprezzare la bellezza femminile in tutte le salse.
    Se le donne sono capaci di fare solo caricaturistica sugli uomini (invidia penis?), mi sa che sono lontane mille miglia da qualcosa che assomigli seppur vagamente a un'idea che possa definirsi "arte".

    RispondiElimina
  67. Secondo me buona parte dei post che trattano di questa Chiara di notte sono scritti dalla stessa persona che o si finge diverse persone o è schizzofrenica.
    E magari la stessa Chiara di notte è la stessa persona che ha scritto gli altri post anche contro se stesso/a.
    Ce ne sono di malati mentali in rete...

    RispondiElimina
  68. Godia, sono perfettamente d'accordo con te!
    E infatti ho dovuto darci un taglio per farli/o/a smettere.
    Pensa che continuava(no) a mandarmi altri commenti sull'argomento che ho dovuto rifiutare per farla finita.

    RispondiElimina
  69. E si ce ne sono di malati di mente

    RispondiElimina
  70. Molte donne si inventano di essere state stuprate o molestate ,questa schifosa società femminista italiana consente alle donne di poter tranquillamente denunciare un uomo inventandosi inesistenti stupri o molestie tanto male che vadi la donna criminale non avrà conseguenze penali.
    Perchè noi maschi non ci svegliamo fuori?
    Ci coalizziamo sequestriamo una delle tante donnaccie che si era inventata uno stupro o una molestia la denudiamo e gli bruciamo la vagina con un ferro rovente.
    Cosi cesserannò le donnaccie di inventarsi inesistenti stupri e le donnaccie cesseranò anche di fare le vittime.

    RispondiElimina
  71. Società femminista italiana!
    I maschi devono fare tutti i mestieri più schifosi ,pericolosi,usuranti e malstipendiati che ci sono.
    Le femminuccie invece devono fare i lavori più tranquilli,ben-stipendiati e con i turni di lavoro migliori.
    Noi maschi se subiamo molestie o violenze non dobbiamo protestare nè denuciare tali crimini.
    Le femminuccie invece possono denunciare le molestie o le violenze e anche se non hanno subito nessun torto possono lo stesso inventarsi di essere state stuprate o molestate.
    Tanto in Italia la legge non punisce le donne mitomani o squilibrate che compiono abitualmente tali reati penali.
    A parità di mansione lavorativa svolta noi maschi prendiamo lo stesso stipendio delle femminuccie però siamo obbligati ad andare in pensione 5 anni dopo e a fare i turni di lavoro peggiori.
    La legge femminista italiana punisce i maschi che compiono presunti reati sessuali anche se non ci sono prove o testimoni attendibili!
    La legge italiana non punisce le donne che compiono reati sessuali anche se ci sono prove o testimonianze attendibili.
    Esempio nel 2003-4 il giudice Cesarina Rita Bortolotti ha assolto una donna pedofila presa con le mani nel sacco ,se la pedofila fosse stato un uomo la magistrata lo avrebbe condannato
    di sicuro !
    Di cosa vi lamentate voi femminuccie?
    Questo paese femminista per voi è il paese dei balocchi!

    RispondiElimina
  72. Eh vabbe', non è certo con piani delinquenziali che faremo valere le nostre ragioni.

    RispondiElimina

Posta un commento

AVVISO: Saranno pubblicati solo commenti non deliranti. Grazie per la gentile collaborazione.

Post popolari in questo blog

Gameti e zigote

IL MITO DEL POTERE MASCHILE di Warren Farrell

Maschilismo