Le "argomentazioni" filo-abortiste


E’ cusioroso notare come per gli abortisti non vada tutelato l’essere umano in quanto forma vivente appartenente biologicamente alla specie umana e quindi alla società di questa specie, ma bensì che da tutelare siano caratteristiche quali l’empatia, la coscienza, la capacità di provare qualcosa e via dicendo. Beh, insomma a dirla tutta è da tutelare l’animo umano che invece di essere “insufflato” secondo la leggenda cattolica, si forma con le attività cerebrali.

Non c’è niente da fare: gli abortisti sono più cristiani dei cattolici!

Bellissima poi quella che prima di “diventare” esseri umani attraversiamo la fase di “Ufo biologico” oppure di altre specie viventi. Così prima di “diventare” umani (perché giustamente esseri umani si diventa…) siamo dei fiori – lasciando perdere il fatto che un fiore non è un essere vivente ma la parte di una pianta la quale è l’essere vivente – delle ostriche, dei granchi e via dicendo.

Ecco, queste la grandiose “argomentazioni” filo-abortiste. Per non citare poi quella sulla dignità secondo la quale i diritti umani si “concedono” non in quanto si è umani – ossia appartenenti geneticamente alla specie umana – ma per motivi di “dignità”, ossia se si ha più dignità di un ranocchio e via dicendo. E infine quella trovata grandiosa sull’utilità secondo la quale i diritti si danno a… chi servono.

Beh, seppure volessimo ammettere che questo è “progresso sociale” non direi che possa dirsi anche progresso intellettuale.

Commenti

  1. Cazziatone misandrico in prima serata ai bambini di RaiUno:

    "Il prossimo ragazzino è Antonio Celestino: è indeciso se da grande fare il cantante o l’imprenditore nel ramo dell’automobilistica. La Clerici dice una cosa assurda, che per gli uomini contano solo gli uomini e le macchine, mentre le donne hanno un universo molto più ampio. Ma che luogo comune è?"

    http://www.tvblog.it/post/21469/ti-lascio-una-canzone-4-la-prima-puntata-di-venerdi-10-settembre-2010

    RispondiElimina
  2. E ci credo che è più ampio, col girovita che si ritrova...

    RispondiElimina
  3. Ciao Giuby come va?
    In questi mesi ho letto i tuoi articoli...sono contento che tu stia scrivendo. Mi ha colpito quello che hai postato sul Forum MetroMaschile a proposito della "freccia rosa" (ennesimo esempio di VERA discriminazione sessuale verso gli uomini)... come sempre sei stato rapido e pungente:<>; ero incazzato ma mi hai fatto sbellicare dalle risate. Credo che il sessismo attuale vada combattuto anche così, con ironia e satira.
    Ciao!

    RispondiElimina
  4. Tiberio Timperi a Radio Radicale:
    http://www-2.radioradicale.it/scheda/313102/divorziobreve-it-trasmissione-della-lega-italiana-per-il-divorzio-breve

    RispondiElimina
  5. Ma te li senti tutti tu? Non è che i tuoi interventi sono un po' OT per caso?

    RispondiElimina
  6. Sì: è OT con l'argomento del post; ma IT con la QM, per cui credevo fosse comunque di tuo interesse.

    RispondiElimina
  7. L' Abortismo si basa su di un' equazione aberrante, tutta atea e materialista :

    Uomo = Padrone
    Donna = Operaia
    Feto = Prodotto
    Gravidanza = Lavoro
    Aborto = Sciopero

    secondo questa visione ... non esiste nulla di meraviglioso, nulla di divino, nulla di trascendente in una vita che nasce. All' interno di un sistema "logico" del genere è strano chi dissente.

    by
    Davide

    PS

    E' la stessa mentalità che porta Peter Singer all' "antispecismo", il passo successivo.

    RispondiElimina

Posta un commento

AVVISO: Saranno pubblicati solo commenti non deliranti. Grazie per la gentile collaborazione.

Post popolari in questo blog

Gameti e zigote

IL MITO DEL POTERE MASCHILE di Warren Farrell

Maschilismo