Progetto antropocratico

Quando una forza politica italiana perverrà al convincimento che, per evitare il definitivo Declino Sociale, sarà necessario adottare il Progetto Antropocratico, inserendo nel proprio Programma Elettorale l'instituzione del Reddito di Cittadinanza Universale, vincerà ...... a man bassa le Elezioni. Dopo tale vittoria potrà attuare rapidamente il Progetto, con la conversione degli Euro in Eurolire Elettroniche e con l’immediata istituzione del Reddito di Cittadinanza Universale, che verrà Emesso Mensilmente e versato nei Conti di Cittadinanza dei Cittadini, individuati dai Codici Fiscali.
La contropartita di tali versamenti sarà costituita dalle Decurtazioni Monetarie Mensili dello 0,5%, della Massa Monetaria, che tenderà costantemente alla stabilizzazione ed eviterà inflazione da eccessi monetari.
La Misura del Reddito di Cittadinanza Universale sarà tale da consentire la dignitosa sopravvivenza di ciascun Cittadino, in aggiunta ad eventuali altri Redditi.
Ciò in conformità a quanto previsto nel Progetto Antropocratico.Con l’abolizione della Moneta Cartacea si otterrà inoltre il risultato di rendere impossibile i furti monetari, ogni pagamento in nero, con conseguente necessità di emersione del lavoro nero, che, d’altro canto, non avrà più ragione di essere data l’assenza di Imposizioni Fiscali e Previdenziali, derivanti dall’Emissione Monetaria Diretta per il Reddito di Cittadinanza e per le Spese Statali.
Tutti i pagamenti avverranno tramite Banche e lasceranno tracce controllabili dalla Magistratura, per i casi di denaro sporco.Quanto agli investimenti si è già detto che essi avverranno tramite Emissioni Individuali a scadenza (come le vecchie Cambiali e Tratte) da parte di chi avrà Progetti Economici o di Ricerca, che prevedano vantaggiosi rientri e quindi idonei ai rimborsi alle scadenze.
Tali Progetti saranno allegati alla pratica di apertura del Conto di Investimento e permetteranno la verifica della congruità delle Spese, registrate nei Conti Bancari, con il Progetto.
I pagamenti saranno gravati di un onere del 10% su base annua, in minima parte a copertura delle spese bancarie e per la maggior parte per alimentare un Fondo destinato a copertura dei casi di insuccesso economico e quindi della impossibilità di estinguere i debiti alla scadenza.
Con i semplici provvedimenti sopra indicati, illustrati nel Progetto Antropocratico, l’Assetto Sociale prenderà immediato vigore sia dal lato dei Consumi che da quello delle Produzioni.
Il cittadino sarà definitivamente liberato dalla Schiavitù Monetaria e quindi dalla Miseria e potrà configurare la propria Condotta su Ragioni Soggettive e quindi con Soddisfazione.
L’Essere Umano non può vivere senza la creatività del Lavoro e se deciderà di non lavorare lo farà a causa di superiori esigenze individuali, connesse alla salute del suo Corpo e della sua Anima.
Le scelte in tal campo saranno insindacabili e rientreranno nella facoltà della Libera Coscienza Individuale.
L’applicazione delle Macchine, sempre più robotizzate, del resto, renderà impossibile che tutti lavorino contemporaneamente e quindi l’alternanza, delle fasi lavorative e non lavorative, sarà un fondamentale elemento terapeutico per i danni ricevuti dagli impegni lavorativi e che solo gli interessati potranno percepire e valutare.
Finora lo sviluppo sociale, dal baratto ad oggi, è avvenuto naturalmente ed inarrestabilmente con conseguenze positive ed altre negative, ma sempre al di sopra delle Volontà dei Cittadini che progressivamente sono stati impigliati in meccanismi superiori alle loro possibilità di scelta.
Era pensabile che prima o poi si giungesse ad un momento di riflessione e si conformasse il tutto in ragione delle Esigenze degli Esseri Umani.
Quanto ai vincoli da signoraggio, all’esigenza di una corretta Vita Giuridica e alla necessità della sburocratizzazione, saranno questioni di secondo momento e potranno essere risolte chiamando anche i Cittadini ad esprimere il loro parere, con i mezzi rapidi che lo Sviluppo Elettronico mette a disposizione.
Spetta agli Antropocratici approfondire e diffondere i vari argomenti, nella fiducia che la Verità, alla lunga, trionfa sempre, con l’aiuto del Buonsenso.

Nicolò Giuseppe BelliaTarquinia. 9 dicembre 2005

Commenti

Post popolari in questo blog

Gameti e zigote

IL MITO DEL POTERE MASCHILE di Warren Farrell

Maschilismo