Per il ciclo "Donne Vere"

Mia lettera a Selvaggia Lucarelli
(http://www.selvaggialucarelli.it/)
Cara Selvaggia, ho scovato a caso una tua lettera al direttore di For Men Magazine, che pare abbia fatto un certo scalpore a suo tempo (le stupidaggini oggi fanno sempre scalpore, vale per la rivista in questione come per la tua lettera…). Sicuramente il mio commento giunge molto in ritardo, ma io non vedo la TV perché fa cagare (visti i personaggi…) e la gente di spettacolo mi fa un po’ schifo.
Mi ha colpito soprattutto l’incipit, che qui trascrivo sommariamente:
“C'è una soddisfazione più grande dell' avere un buon argomento per distruggere l'universo maschile : poter scrivere di quell'argomento in uno dei blog maschili di maggior successo.
Lo confesso. Ho ceduto alla tentazione di comprare la nuova rivista maschile "For men magazine".
Del resto, come potevo resistere agli affascinanti argomenti annunciati dalla copertina (che, tra parentesi, ritrae un tizio con una faccia da pirla e un asciugamano di spugna bianca che fa tanto "figo da spogliatoio")?
Uno dei titoli memorabili: "Falle dire basta! stanotte".
Non vorrei deludere il geniale direttore Andrea Biavardi, ma a far dire "basta!" a una donna siete già tutti bravissimi da soli poiché di solito ne abbiamo abbastanza dopo i primi tre minuti. La vostra difficoltà sta nel farle dire "ancora!", al limite. Ci pensi su, per il prossimo numero…”
Voglio dirti che io trovo queste riviste, sia maschili che femminili, così stupide (credo che l’unica rivista che si salvi in Italia sia Le Scienze, almeno al momento…) da non prendere in considerazione lo scendere in polemica con la tua scorribanda (anche perché ti capisco, nemmeno io sono immune da certi “attacchi” contro l’altro sesso… Poco più di un mese fa ho scritto una lettera anche più “spinta” della tua a una rivista femminile). Una scorribanda forse in parte vera, ma che pecca di generalizzazioni, banalizzazione e inoltre lascia trasparire uno sfogo di frustrazioni represse. Farò solo delle annotazioni riguardo questo tuo “incipit”, di queste prime righe. Ebbene in queste poche righe noto il senso di frustrazione che certe donne provano verso l’uomo, un po’ come in bimbi verso gli adulti, che la spingono a portare avanti attacchi puerili con toni irriverenti e infantili verso un preteso “mondo maschile”.
Noto anche come un uomo che abbia un aspetto decente da posare per la copertina di una rivista debba guadagnarsi, da parte di certe donne, epiteti del tipo “figo da spogliatoio”, “faccia di pirla” e roba del genere. Poi magari si lamentano che il loro lui mette su un po’ di pancetta… Ma cosa dire però di tutte quelle immagini di donne dive da calendario da cui siamo bombardati. Dive con pose da Tutankamon che le fanno sembrare in preda a un attacco di sciatica e lombosciatalgia e una faccia che sembrano essersi fatte con una pasticca di Lsd tagliata male. O con quella espressione convinta come dire “Hai visto quanto so’ figa?”. Per non parlare della tua faccia, poi, vista sul tuo sito. Lasciamo perdere… ma ti consiglierei di togliere le tue foto per rendere il tuo sito navigabile anche ai minori di 18 anni!
Da notare infine i toni irrispettosi di molte donne verso quello che ritengono sia il mondo maschile. In realtà si tratta solo di una caricatura di mondo maschile, quello di certe riviste, che di certo lascia molto a desiderare. Ma non è che le riviste femminili siano poi il top…
Per ciò che riguarda il fatto che tu non resisti più di tre minuti con un uomo (ammesso che il sesso di cui tu parli sia reale e non solo immaginario…), allora non credi che il problema sia tuo e non degli uomini? E non sei forse un po’ troppo frettolosa nel dire “noi donne”? Qualsiasi uomo con un po’ di esperienza può confermarti che ci sono donne che se la cavano di certo molto meglio di te (anche se ce ne sarebbe da dire…). Quindi ti consiglierei di consultare uno specialista perché mi sa che tu abbia grossi problemi sessuali, oppure lascia stare non fa per te. Potresti anche spiegare come ti piace fare certe cose, o meglio ancora passare tu in azione e vedere che sai fa’, se te dicono “ancora!” o “basta!”. Sempre ammettendo che stiamo parlando di sesso vero e non solo di fantasia…
Se invece il tuo astio verso il sesso maschile è dovuto al molto probabile motivo che nessun uomo ti abbia mai voluta scopare, a una verginità prolungata e sofferta, allora fatti un buon esame di coscienza: può darsi che il problema non sono gli uomini, ma tu, che non ci sai fare con loro, che sei un’autentica frana. Rovistando sul tuo curriculum, pubblicato sul tuo sito, ho visto che sei fidanzata con un bracco. Brava, fattela coi cani che vai meglio, tra simili ci s’intende di più… Magari ti proporranno come corrispondente per la rivista “For Dog Magazine”. A meno che tu non abbia tendenze gay, come lasci trasparire dai tuoi commenti… In tal caso farai bene a fare la gioia di tue “consessuali” magari del tuo stampo.
Spesso le persone più “schiappe” sono quelle che accusano gli altri delle proprie insoddisfazioni. Un po’ come i ladri che accusano gli altri di rubare…
Cara Selvaggia, con queste poche righe non hai distrutto quello che tu ritieni il “mondo maschile”, prendendo un granchio e un abbaglio all’ennesima potenza, con queste poche righe hai distrutto te stessa (sempre che ci fosse qualcosa da distruggere…). Ha toppato, ti sei tirata la zappa sui piedi.
Ma in definitiva io direi che tra te e For Men Magazine è uno scontro tra titani, perché siete entrambi sullo stesso piano, siete della stessa pasta. Questa è una rivista che si rivolge a uomini forse un po’ frustrati (come quelle femminili a donne frustrate del resto…), anche sul piano sessuale, tentando di esorcizzare tali frustrazioni con strampalati articoli e assurdità varie. Ma tu, bella mia, scarichi le tue frustrazioni sugli altri (tutti gli uomini precisamente) addossando a loro le tue evidenti defaillances. Quindi tra i due non saprei chi sta peggio…

www.giubizza.tk

Commenti

  1. ma tanto si sa che le donne di oggi sessualemtne fanno cagare!

    RispondiElimina
  2. Selvaggia Lucarelli è una insignificante ragazzetta che ha fatto "carriera" solo grazie alla notorietà della sua famiglia.
    Scommetto che a letto non vale niente.

    RispondiElimina
  3. le donne di oggi quanto sono insulse davvero.

    RispondiElimina
  4. bella risposta davvero!

    RispondiElimina
  5. bella risposta davvero!

    raimondo

    RispondiElimina
  6. Bravo, Giubizza, ottima risposta!
    Cara c., impara anche tu a rapportarti in maniera decente con gli uomini!

    RispondiElimina
  7. Grazie Emmanuel!
    Però facciamola finita con quella tipa là!

    RispondiElimina
  8. Le donne sono così concentrate sul loro piacere e ritengono presuntuosamente il questo loro piacere sia così importante, quasi il fine ultimo del mondo, lo scopo supremo del genere maschile, la meta escatologica per cui fu creato il mondo, che non si rendono conto di tre cose:

    1. che il loro piacere non è il fine ultimo del sesso e che il piacere maschile non è scontato come credono, né che loro sono tanto "infallibili" come presuntuosamente si ritengono;

    2. che quando fingono o tentano di fingere in genere non sanno farlo e ce ne accorgiamo ma questo le rende ancora più ridicole e ci fa solo ridere;

    3. che il fatto che fingano è un problema loro non nostro. Loro sono delle emerite coglione rincitrullite che fingono, noi ci limitiamo solo a non far notare che sono delle schiappe e loro se la bevono e si credono delle dee e delle "bombe" a letto!

    Ma quanto sono stuipide e ridicole le femmine umane!
    Credo che le oche siano molto più intelligenti e con un cervello molto più capiente, pertanto sarebbe offensivo verso questi cari pennuti appellarli col loro nome!

    RispondiElimina

Posta un commento

AVVISO: Saranno pubblicati solo commenti non deliranti. Grazie per la gentile collaborazione.

Post popolari in questo blog

IL MITO DEL POTERE MASCHILE di Warren Farrell

Gameti e zigote

Maschilismo