Le singolarità dell'anima


Un mio banale pensiero

Ci sono momenti nella vita per cui tutta la vita sembra essere stata vissuta per essi. Momenti in cui il passato e il futuro collassano in dei punti della linea del tempo, come se tutto il passato ne fosse stato un’attesa e tutto il futuro che ne è seguito una dolce rimembranza.
Sono attimi, istanti, liete giornate, belle serate che viste al di fuori dell’anima, con uno sguardo freddo e oggettivo, sono di per sé insignificanti, ma che sono stati colorati da un umore sublime che li ha resi come dei fini ultimi, dei traguardi di attese più o meno inconsapevoli e di ricordi che tornano in essi.
Forse l’universo dell’anima ha i suoi black hole non nello spazio, come il cosmo, ma nel tempo, e forse è il tempo che si curva nell’anima e collassa in questi suoi buchi neri come lo spazio si curva e collassa in quelli cosmici.
O meglio, per essere precisi e per amor dei pedanti, mentre nei buchi neri dell’universo collassa lo spazio-tempo, in quelli dello spirito collassa il tempo-spazio. Sarebbe a dire che se il tempo cosmico è una funzione dello spazio deformato dalle singolarità dell’universo in cui viviamo, è lo spazio ad essere funzione del tempo che collassa nelle singolarità della nostra anima. I luoghi e i posti particolari ci tornano infatti alla mente sulla base dei momenti che lì abbiamo vissuto.

Commenti

Post popolari in questo blog

IL MITO DEL POTERE MASCHILE di Warren Farrell

Gameti e zigote

Maschilismo