Cambiare idea e cambiare partito

L’affermazione “Ho cambiato partito per non cambiare idea al contrario di chi ha cambiato idea per non cambiare partito” non deve essere intesa nel senso che non bisogna cambiare idea, ma semplicemente che il cambio di idea su una determinata cosa o su un complesso di cose non deve essere frutto di una conformazione verso l’esterno, ma bensì il risultato di un processo di rivalutazione e messa in discussione delle proprie posizione su un qualcosa, magari anche in relazione al mutamento del contesto, ma comunque frutto di riflessione costante e instancabile.
Si può anche cambiare partito ma non per non cambiare idea ma perché lo si ritiene più in linea con le idee a cui si è pervenuti al momento.

Commenti

Post popolari in questo blog

Gameti e zigote

IL MITO DEL POTERE MASCHILE di Warren Farrell

Maschilismo