Uomini e donne

"Al giorno d’oggi, sempre più uomini e donne vogliono vivere come meglio credono e, per quel che riguarda la loro vita amorosa e la loro vita sessuale, non accettano alcuna regola. Immaginano che i precetti che sono stati dati dai saggi e dagli Iniziati, abbiano lo scopo di impedire di vivere. Non comprendono che la padronanza e il controllo degli istinti, consigliati dai saggi, hanno il solo scopo di spingerli a cercare manifestazioni d’amore migliori, e ad esprimerle in forme più belle, più ricche.
Fintanto che non vorranno istruirsi e fare degli sforzi, le loro esperienze d’amore saranno solo occasioni per sprecare le energie più sottili, e addirittura per perdere il gusto di vivere. Gli esseri umani vogliono vivere, ma impediscono a se stessi di farlo. Continuano a celebrare e a cantare l’amore, quell’amore che è, così dicono, la cosa più importante al mondo, ma si organizzano per rovinarsi la vita attraverso il loro amore. Quando comprenderanno che amare è proteggere, arricchire ed abbellire la vita in se stessi e negli altri?"

Non si può essere felici legandosi esclusivamente a un uomo o a una donna. No, un uomo ha bisogno di amare tutte le donne, e una donna di amare tutti gli uomini.... Ma, capitemi bene, non sto giustificando il libertinaggio e il tradimento. Bisogna essere fedeli, ma si deve anche sapere che un solo uomo, o una sola donna, non potrà mai darvi tutto ciò a cui aspirano la vostra anima e il vostro spirito; d'altronde nemmeno voi potete dare tutto a un uomo o a una donna. Per questo un uomo e una donna che si amano debbono vivere insieme, lavorare insieme, restare fedeli l'uno all'altra, ma lasciare l'altro libero di amare il mondo intero. Che si amino pure, che rimangano insieme, che non si separino, ma che allarghino il loro concetto di amore, perché solo a questa condizione potrà durare."
Troppo spesso gli uomini e le donne si lanciano in un’avventura sentimentale senza veramente chiedersi dove questa li condurrà.
Dovete capire che una relazione amorosa ha senso solo se con il vostro compagno potete costruire qualcosa di solido e duraturo. Cercate di vedere se esiste in voi un’armonia sui tre piani: fisico, affettivo, mentale, oppure se cedete soltanto a un capriccio passeggero, all’attrazione del piacere. Se non avete affinità nel campo delle emozioni, dei gusti e delle idee, non ditevi che questo non ha alcuna importanza e che le cose si sistemeranno con l’andare del tempo. Niente affatto. Al contrario, dopo un po’, una volta che si sarà esaurita la novità di certi piaceri, ci si accorgerà proprio che le affinità psichiche e intellettuali sono estremamente importanti. Se quelle affinità non esistono, si installa la discordia e, laddove si credeva di trovare la gioia e l’espansione, si trovano solo disillusioni e tormento."

Considerazioni di De Berardinis
Sperare in una relazione iniziata senza riflessione è come sperare in un terno a lotto...riesce molto raramente...
Il così detto colpo di fulmine non è un richiamo dell'anima gemella, ma un attrazione a livello istintivo...
L'unione va realizzata su più piani: corpo (fisico) - anima (sentimento affettivo - passione) - mente (mente concreta cioè interessi - ideali comuni )
L'Unione (non il matrimonio che è altro) realizzata da un piano più alto deve andare verso il basso, l'inverso è difficile da realizzare ed è sotto gli occhi di tutti... persone che sembravano fatte l'una per l'altra dopo un po' di tempo si lasciano...perchè non si conoscono e d è in questa fase che i rapporti sessuali andrebbero evitati..perchè creano un legame che rende incapaci di vivere appieno i successivi rapporti...
Dall'amicizia puo' nascere amore...
Chi separa l'amicizia dall'amore è destinato a fallire...salvo fortuna al lotto...
L'intera generazioni di illuse e illusi della mia generazione (30 - 35) , vittime del bombardamento mediatico, pensa che ci si possa divertire fino a una certa età e poi magari accasarsi con persone responsabili...(separando amore e amicizia e specialmente le donne, che non comprendono che se l'unione non avviene anche nel mentale (interessi comuni ma più ideali comuni, la relazione non puo' funzionare. Non ci si può accontentare della sola relazione sentimentale, in quanto incompleta e insufficiente a protrarsi nel tempo e quindi con dolore successivo...)
L'illusione sta nel fatto che questo pensiero (separare amicizia e amore) automaticamente allontana tutte le buone relazioni...

Marco De Berardinis
http://www.antropocrazia.com/percorsi_antropocratici/news-Marco/topread.php
E-learning http://www.antropocrazia.com/MarcoMarcuse/MarcoMarcuse.htm

Commenti

  1. Rileggo spesso questo tuo blog, che è così pieno di spunti interessanti, a tratti difficili.

    Quanto è scritto qui sopra è interessante, ma mi suona trito e ritrito, ossia: tutto vero, ma se realizzarlo è praticamente impossibile, a che serve?

    Alla fine bisogna per forza scendere ad un compromesso tra l'attrazione fisica, sentimentale e mentale. A me che sono over 37 oramai, sembra pura utopia, una relazione funzionante. Chissà, magari, per delle semplici constatazioni matematiche, uno per trovare questa giusta combinazione, dovrebbe fare una specie di "brute-force" cracking, ossia provare tantissime "n" combinazioni con l'altro sesso fino a trovare la sintonia. Ma questo presuppone una possibilità di contatto con moltissime persone, che è un lusso qua dalle mie parti pochissimi si possono permettere.

    Poi la vita se ne va velocissima, e uno rimane col cerino in mano molto prima di quanto si pensi.

    Penso bisognerebbe smetterla con le stronzate giovaniliste del "just do it".

    RispondiElimina
  2. Si, questi santoni non convincono manco me.

    RispondiElimina

Posta un commento

AVVISO: Saranno pubblicati solo commenti non deliranti. Grazie per la gentile collaborazione.

Post popolari in questo blog

Gameti e zigote

IL MITO DEL POTERE MASCHILE di Warren Farrell

Maschilismo